Io mi ero perduto in me stesso e tu sei venuta a darmi mie notizie…
Header

Cominciamo…

gennaio 17th, 2014 | Posted by Sara in Eventi

This post is also available in: Inglese

Primo post dell’anno.

In ritardo.

Sono ormai mesi che si susseguono notizie più o meno serie sull’andamento dell’economia, della disoccupazione, del debito pubblico,…

Purtroppo, da nessuna parte sembrano giungere vere soluzioni ad una situazione che è sicuramente il risultato di anni e anni di scelleratezza da parte dei governanti di turno, non solo ad alti livelli, ma anche nelle piccole realtà locali.

Osservando questi scenari, essere presi dallo sconforto è il minimo che ci può succedere, con il conseguente pensiero che fare qualcosa non ne vale la pena, che tanto non cambia mai niente, che è tutta colpa loro,…

Beh, non è proprio così. La responsabilità individuale è sempre presente e non posiamo perdercela per strada.

Senza contare che, se vi capita di leggere o di ascoltare le biografie di grandi personaggi che hanno lasciato il segno nella storia (che sia nell’abbigliamento, nell’industria,…), essi partivano da una situazione svantaggiata, critica: la crisi, di per sé, non è positiva o negativa, è un’occasione per cambiare qualcosa. I grandi personaggi, sono quelli che sono riusciti ad utilizzare in maniera nuova e creativa gli strumenti – spesso pochi – che avevano a disposizione.

L’attuale periodo storico, allora, è una di queste occasioni.

L’Associazione per l’Agricoltura Biodinamica si sta muovendo proprio in questa direzione: vi ricordate che vi parlai qui del corso che si terrà settimana prossima presso le Cascine Orsine?

I relatori che interverranno racconteranno la propria esperienza concreta, ciò che loro sono riusciti a fare, le innovazioni che sono riusciti a portare.

La carta vincente di questo corso è che non saranno conferenze teoriche e staccate dalla realtà. Al contrario, saremo confrontati con modelli di impresa che funzionano, partiti dal piccolo e via via cresciuti a macchia d’olio.

Troppo spesso, infatti, il legittimo sconforto ci porta ad avviluppaci e a perderci in pensieri negativi e troppo staccati dalla realtà. Per recuperare lucidità e propositività, abbiamo bisogno di *concretezza*, di confronto con persone che ce l’hanno fatta, che sono riuscite ad introdurre delle novità e a scardinare consuetudini in un settore come quello economico, che per tradizione consideriamo così lontano da noi, quasi non ci appartenesse.

Ecco allora la scelta dei relatori (che trovate qui) e l’organizzazione complessiva delle giornate, in cui non mancheranno momenti di attività ricreative, per il corpo (come l’euritmia) e lo spirito (come la pittura). Senza contare il cibo che nutrirà insieme corpo e spirito – e di cui vi parlerà meglio Sonia.

Basta, non avete più scuse. Ora avete tutti gli elementi per fare la vostra scelta… accettate la sfida?

 

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 You can leave a response, or trackback.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>